Eugenio Santoro and the art of an unconventional gallery

di Valeria De Bacco

Per i bolognesi, e per tutti gli addetti al mestiere, il nome di Eugenio Santoro è immediatamente sinonimo di arte. E di un’esperienza maturata nel tempo, forte della sensibilità di un uomo capace di leggere non solo tra i colori delle tele, ma anche nei mutamenti del suo tempo, il nuovo modo di vivere e fare cultura. Perché, come dice lui sorridendo, “il curatore è l’artista degli artisti”.

In questo freddo inverno, gli abbiamo rivolto qualche domanda, per ricordarci di come l’arte riesca sempre a scaldare il cuore.

Continua a leggere

Lo vaco, quando il vuoto si riempie di significato

di Valeria De Bacco

La Valle d’Aosta è una regione che potremmo definire, senza peccare di eccessiva superbia, una delle mete predilette dagli sportivi di tutta Italia, con le sue vette innevate, le passeggiate e la polenta al formaggio mangiata negli chalet riscaldati dal fuoco. Eppure, questa città nascosta tra le montagne affronta ogni giorno le sue molte contraddizioni. È esattamente in questo divario che si colloca la ricerca di Alessio Zemoz, che attraverso la sua sensibilità fotografica ha saputo trasmettere l’intimo legame tra l’uomo e la propria terra. Con il progetto Lo vaco – Il vuoto, ha conquistato il Premio Fotografia Italiana Under 40, riempiendo l’assenza di pura bellezza.

Continua a leggere

La costruzione dell’immaginario seriale contemporaneo.

di Ennio Formusa

Eterotopie, personaggi, mondi. Questi i tre elementi principali attraverso i quali l’autrice Sara Martin analizza appunto l’immaginario seriale contemporaneo, nel suo libro pubblicato dalla Mimesis Edizioni e contenente saggi di svariati autori.
Continua a leggere

Appunti da Venezia 3: incontro con l’autore indipendente Simone Massi

Di Riccardo Frati

Simone Massi, ex-operaio nato a Pergola, ha studiato Cinema di Animazione alla Scuola d’Arte di Urbino e, da 18 anni, realizza opere di animazione per fare della sua passione per il disegno un mestiere. Ha ideato e disegnato una ventina di piccoli film che hanno raccolto più di 200 riconoscimenti in oltre 60 paesi. Tra i più importanti da segnalare, nel 2012, il David di Donatello come miglior cortometraggio per Dell’ammazzare il maiale (2011) e, nel 2006, il “Renzo Kinoshita Prize” all’International Animation Festival di Hiroshima per La memoria dei cani (2006).

Continua a leggere

Tesi all’estero e viaggi nel tempo: Intervista a Mario Palomba

di Gabriele Prosperi

Quando si pensa all’idea di studiare all’estero le prime cose che ci saltano in mente sono il progetto Erasmus o l’Overseas: un modo per “andar fuori”, ma sempre con l’idea di tornare.

Se invece l’idea è quella di esplorare davvero ciò che c’è oltre i nostri confini, a prescindere dal fine per cui lo si fa, allora la scelta deve essere più decisa… e molto meno monitorata. Una delle possibilità più allettanti è quella di svolgere ricerche per la tesi di laurea in un paese straniero; un’opportunità molto interessante, tanto che la stessa Università di Bologna da tempo mette a disposizione delle borse di studio per chi intenda effettuare soggiorni di questo tipo.

Continua a leggere

L’Ozu Film Festival: da Sassuolo al resto del mondo. Intervista a Chiara Fiorentini

di Gabriele Prosperi

Giunto alla sua ventunesima edizione, l’Ozu Film Festival si è ormai garantito un posto di rilievo tra le grandi istituzioni volte alla premiazione delle migliori novità audiovisive sul mercato. Abbiamo così deciso di dedicare questo articolo al festival emiliano, le cui giornate di proiezione si terranno tra il 15 e il 21 Novembre.

Continua a leggere

Next stop: Bologna: Intervista a Fabrizio Rinaldi

di Mario Palomba

Oggi dedichiamo un piccolo spazio a Fabrizio Rinaldi (aka linuz90), vincitore dell’ultima edizione del videocontest Next stop: Bologna, all’interno della manifestazione Univercity – Expo Città per gli Studenti, nata per presentare la città, le sue istituzioni e i suoi servizi agli studenti. Il videocontest è stato creato per la realizzazione di cortometraggi destinati a promuovere Bologna e la sua Università.

Continua a leggere