L’anima nera di Donald Trump – The Nazi Hustle

kkk

di Giada Antonelli

A pochi giorni dalle elezioni presidenziali USA, che hanno visto fronteggiarsi Hillary Clinton e Donald Trump, venne presentato il documentario di Riccardo Valsecchi L’anima nera di Donald Trump – The Nazi Hustle, che indaga i legami fra il candidato repubblicano e l’estrema destra. Continua a leggere

Annunci

DISTOPIA: MONDI INQUIETANTI DALLA CARTA ALLA PELLICOLA

di Azzurra Pignotti

La distopia in letteratura nasce come concetto strettamente legato alla rivoluzione industriale e all’idea di mondo standardizzato che viene portato all’eccesso. Se il primo romanzo iscrivibile nel genere, Le monde tel qu’il sera del francese Èmile Souvestre, esce nel 1845, è però il Novecento che vede l’affermarsi e il consolidarsi dei romanzi a sfondo distopico. Alla disumanizzazione creata dal continuo espandersi delle macchine nella vita dell’uomo, si aggiungono temi come la politica totalitaria e la fantascienza. Continua a leggere

” Così fan tutti “. 1992, la serie tv

di Alessio Migliazzo

Il 1992 è uno degli anni più significativi per la politica italiana dal dopoguerra e fra pochi giorni verrà trasmessa la fiction omonima, anche nel tentativo di cavalcare l’onda del successo di Romanzo Criminale e Gomorra.

Così dopo la Roma messa a soqquadro dalla Banda della Magliana e la Napoli controllata dalla Camorra, adesso è la Milano della politica e dell’imprenditoria corrotte a essere raffigurata in questo nuovo prodotto firmato Wildside in collaborazione con Sky e LA7. La serie, ideata da Stefano Accorsi e realizzata da Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi e Stefano Sardo, è ambientata appunto nell’Italia politica più recente, tra intrighi e corruzione, uniti dalla famosa frase di Bettino Craxi: “Così fan tutti”.

Continua a leggere

Aspettando Media Mutations 6

ASPETTANDO MEDIA MUTATIONS
Cinque incontri sui rapporti tra politica, società e web
dal 13 FEBBRAIO al 10 APRILE

A cura di Claudio Bisoni e Veronica Innocenti

INGRESSO LIBERO

Negli ultimi anni il rapido sviluppo tecnologico ha mandato in crisi diversi ambiti della tradizione culturale che non hanno saputo cogliere le potenzialità di rinnovamento insito nelle nuove tecnologie. È stato così per l’industria discografica e rischia di diventare così anche per l’industria editoriale. Analoghi problemi si pongono in altri campi come quelli della proprietà intellettuale, della privacy, del marketing e in generale della promozione della cultura: come evolverà il mondo del libro a confronto con l’editoria digitale? Come si possono affrontare gli effetti collaterali della pirateria in un modo tecnologicamente consapevole e rispettoso degli interessi in campo? Come è possibile scrivere per il cinema e la televisione in modo collaborativo? L’opinione pubblica si trova a interrogarsi su questioni inedite. Partendo dalle domande appena poste, il ciclo di incontri vuole essere un’occasione per dibattere insieme sulle opportunità offerte dai nuovi media nell’ambito dell’industria culturale.

Per ogni incontro, sul palco saranno presenti uno o più ospiti, affiancati da studiosi o giornalisti e da un coordinatore che modererà una discussione pubblica su un libro o un tema relativo a un aspetto della realtà sociale legato ai media digitali. Sono previsti incontri sui seguenti argomenti: il futuro del libro e l’editoria digitale, la pirateria e la questione del copyright, il marketing non convenzionale, la ridefinizione della sfera pubblica e il tema dei “beni comuni”; la creatività e la scrittura partecipativa nell’epoca del web.

Online il calendario degli incontri.

La verità assurda di Crozza e le vere assurdità di Casaleggio

di Gabriele Prosperi

Lo sketch di Crozza su Casaleggio fa morir dal ridere.
Sapevo dei video Gaia e Prometeus, della III Guerra Mondiale che ci sarà negli anni ‘20 del 2000 (qui ci vuole lo smile :D) e quant’altro… ma nemmeno la “seria” introduzione di Crozza rende merito ai due video. Qui infatti la dissonanza tra verità e finzione diventa realtà futuristica, e – senza scopo ironico – le premesse sono chiare: tra qualche anno tutto questo sarà realtà. Continua a leggere