Aspettando Media Mutations 6

ASPETTANDO MEDIA MUTATIONS
Cinque incontri sui rapporti tra politica, società e web
dal 13 FEBBRAIO al 10 APRILE

A cura di Claudio Bisoni e Veronica Innocenti

INGRESSO LIBERO

Negli ultimi anni il rapido sviluppo tecnologico ha mandato in crisi diversi ambiti della tradizione culturale che non hanno saputo cogliere le potenzialità di rinnovamento insito nelle nuove tecnologie. È stato così per l’industria discografica e rischia di diventare così anche per l’industria editoriale. Analoghi problemi si pongono in altri campi come quelli della proprietà intellettuale, della privacy, del marketing e in generale della promozione della cultura: come evolverà il mondo del libro a confronto con l’editoria digitale? Come si possono affrontare gli effetti collaterali della pirateria in un modo tecnologicamente consapevole e rispettoso degli interessi in campo? Come è possibile scrivere per il cinema e la televisione in modo collaborativo? L’opinione pubblica si trova a interrogarsi su questioni inedite. Partendo dalle domande appena poste, il ciclo di incontri vuole essere un’occasione per dibattere insieme sulle opportunità offerte dai nuovi media nell’ambito dell’industria culturale.

Per ogni incontro, sul palco saranno presenti uno o più ospiti, affiancati da studiosi o giornalisti e da un coordinatore che modererà una discussione pubblica su un libro o un tema relativo a un aspetto della realtà sociale legato ai media digitali. Sono previsti incontri sui seguenti argomenti: il futuro del libro e l’editoria digitale, la pirateria e la questione del copyright, il marketing non convenzionale, la ridefinizione della sfera pubblica e il tema dei “beni comuni”; la creatività e la scrittura partecipativa nell’epoca del web.

Online il calendario degli incontri.

Annunci

La guerra dei Titani: The Pirate Bay vs USA

di Valentina Marzola

Una guerra tra Titani, questo è quello che traspare vedendo TPB-AFK  (che sta per The Pirate Bay – Away From Keyboard), documentario realizzato da Simon Klose tra l’estate del 2008 e l’agosto del 2012. O almeno così sembra all’inizio della lotta.
Presentato al 63° Festival di Berlino e diffuso sul web contemporaneamente alla prima, il documentario ripercorre le vicende dei tre creatori di The Pirate Baye del loro tête à tête giudiziario con la grande Hollywood.

Continua a leggere

CacaoWeb e StreamingDB: distribuzione illegale o distribuzione d’avanguardia

di Gabriele Prosperi

Avrete presente IMDb o Wikipedia: enciclopedie, accumuli di conoscenza; in altre parole archivi, database informativi che sono diventate esperienze molto più attive di un classico catasto. Conoscenza online, disponibile a tutti e soprattutto 2.0.
Ora immaginate qualcosa di simile… ma applicato al video: ogni prodotto che vi viene in mente – film, serie tv – rintracciabile, scovabile e soprattutto fruibile lì sul momento. Beh, qualcosa del genere già esiste: si chiama streamingDB. Ma prima una premessa: cos’è successo allo streaming negli ultimi anni? Continua a leggere

Il crimine è il nostro mestiere? La buona pirateria

di Gabriele Prosperi

“Io” produco, “io” distribuisco, “io” proietto: tra serie televisive e film sempre più influenzati dai fan, nuovi modi di diffusione online basati sui nostri “mi piace” e i vari mezzi di riproduzione che possiamo usare… alla fine ci ritroviamo in mano un’intera filiera cinematografica. Una sorta di mega-industria del cinema monopolizzata dalla più piccola nicchia che si possa immaginare, quella costituita solo da me stesso.
E se la “nostra” pirateria si trasformasse in una di quelle fasi? Continua a leggere