Super Quark: I Licaoni e l’evoluzione della specie

di Biancalisa Nannini

Il licaone è un simpatico animaletto a quattro zampe appartenente alla famiglia dei canidi che è possibile trovare (oltre che negli zoo) nel sud del Sahara, in Africa. Esistono però degli esemplari bipedi residenti nella ridente cittadina di Livorno. Questa variazione della specie è distinguibile dal ceppo madre per via del ricorrente uso che fa dei mezzi di video-produzione. Non di rado è possibile vederli al di fuori del loro habitat intenti a girare un film.

Continua a leggere

Annunci

Critica 2.0 – l’incerto futuro di una specie da salvare

di Diletta Drago

Come già detto in precedenza, il ruolo della critica cinematografica al tempo di Internet è uno degli argomenti che appassionano sempre più cinefili e studiosi.

Ed è stato anche l’oggetto del convegno tenutosi il 18 e il 19 Febbraio, presso il Dipartimento di Musica e Spettacolo.

Continua a leggere

Aspettando Critica 2.0 – A qualcuno piace web

di Diletta Drago

Evoluzione, involuzione, trasformismo, mutazione. A quale fenomeno va ricondotto il cammino della critica cinematografica?

La crisi della carta stampata e la nascita della cosiddetta “blogosfera” sono due degli aspetti più interessanti e rilevanti del panorama culturale degli ultimi trent’anni e, dalle numerose riflessioni a riguardo, non si può escludere la critica cinematografica.

Continua a leggere

CacaoWeb e StreamingDB: distribuzione illegale o distribuzione d’avanguardia

di Gabriele Prosperi

Avrete presente IMDb o Wikipedia: enciclopedie, accumuli di conoscenza; in altre parole archivi, database informativi che sono diventate esperienze molto più attive di un classico catasto. Conoscenza online, disponibile a tutti e soprattutto 2.0.
Ora immaginate qualcosa di simile… ma applicato al video: ogni prodotto che vi viene in mente – film, serie tv – rintracciabile, scovabile e soprattutto fruibile lì sul momento. Beh, qualcosa del genere già esiste: si chiama streamingDB. Ma prima una premessa: cos’è successo allo streaming negli ultimi anni? Continua a leggere

Vine.co – universale, breve, facile da ricordare e… protetto da una banda di colombiani

di Gabriele Prosperi

I video di Vine.co non sono dei video monchi, o dei film mancati. Non hanno proprio niente in meno rispetto a una qualsiasi altra forma audiovisiva. Sono semplicemente dei video che durano al massimo 6 secondi e, come ha recentemente sottolineato Robert DeNiro, «you can tell a whole story in six seconds».

Ma allora qual è il segreto del successo di questa “nuova” app per iPhone? Semplicissimo, e come al solito è lì sotto gli occhi: manca una m al dominio. Non è tanto il film a essersi accorciato ma qualcosa di molto più esteso: il .com s’è perso l’ultima lettera! Continua a leggere

Free, radical and avant-garde: UbuWeb e l’economia del dono

di Gabriele Prosperi

Qui c’è veramente di tutto: da Pina Bausch a Fred Astaire, dalle poesie sonore alla danza contemporanea, da Beckett a Monk, da Cage a Cale, da Godard a Debord. Una lista innumerevole di video, registrazioni sonore e quant’altro di artistico vi possa venire in mente: UbuWeb è uno dei più importanti archivi d’arte presenti in rete. Ma soprattutto uno dei pochi a essere completamente gratis. Continua a leggere

La verità assurda di Crozza e le vere assurdità di Casaleggio

di Gabriele Prosperi

Lo sketch di Crozza su Casaleggio fa morir dal ridere.
Sapevo dei video Gaia e Prometeus, della III Guerra Mondiale che ci sarà negli anni ‘20 del 2000 (qui ci vuole lo smile :D) e quant’altro… ma nemmeno la “seria” introduzione di Crozza rende merito ai due video. Qui infatti la dissonanza tra verità e finzione diventa realtà futuristica, e – senza scopo ironico – le premesse sono chiare: tra qualche anno tutto questo sarà realtà. Continua a leggere