La verità assurda di Crozza e le vere assurdità di Casaleggio

di Gabriele Prosperi

Lo sketch di Crozza su Casaleggio fa morir dal ridere.
Sapevo dei video Gaia e Prometeus, della III Guerra Mondiale che ci sarà negli anni ‘20 del 2000 (qui ci vuole lo smile :D) e quant’altro… ma nemmeno la “seria” introduzione di Crozza rende merito ai due video. Qui infatti la dissonanza tra verità e finzione diventa realtà futuristica, e – senza scopo ironico – le premesse sono chiare: tra qualche anno tutto questo sarà realtà. Continua a leggere

Annunci

Quando la politica si dà all’ippica: il caso di Notapolitica

di Mario Palomba

Intervistando Emanuela Zaccone e Max Spaziani, mi era stato fatto capire che le elezioni del 24 e 25 febbraio sarebbero state le più tecnologiche di sempre. Ma non avevo realmente compreso la portata della situazione: non è soltanto una questione di come e dove prendere i voti, ma soprattutto di come le informazioni possano viaggiare attraverso i nuovi media, aggirando anche vere e proprie leggi, come quella che vieta agli istituti di ricerca statistica di rendere pubblici i sondaggi elettorali mentre sono in corso le votazioni, per evitare di condizionare l’elettorato. Continua a leggere

Italia2013.me: la politica si fa su Twitter

di Mario Palomba

Le imminenti elezioni politiche si preparano ad essere – e anzi, già lo sono – le più tecnologiche di sempre. Non tanto per la modalità di voto, quanto perché, già da tempo, i politici guardano con vivo interesse ai nuovi media e ai social network, consacrati da tutti come medium ideali per far passare i messaggi elettorali. Twitter, nello specifico, risulta essere quello più adatto ai commenti e alle discussioni, grazie all’incisività dei messaggi – cosiddetti tweets – indotta dal limite dei 140 caratteri. Ma cosa ci dicono questi tweets delle elezioni? In che modo ce lo dicono?
L’ho chiesto ad Emanuela Zaccone e Massimiliano Spaziani, social network analysts di Italia2013.me.

Continua a leggere