RITORNO A TWIN PEAKS: IN ARRIVO LA TERZA STAGIONE DEL CULT CHE HA RIVOLUZIONATO LA SERIALITÀ TELEVISIVA.

di Francesca Mottola

 

Welcome to Twin Peaks, recitava il cartello di benvenuto alle porte della piccola cittadina immersa tra le foreste al confine con il Canada, il cui nome avrebbe cambiato per sempre la serialità televisiva dando vita a un immaginario collettivo oggi più che mai vivo e vitale. Nel 2017 la serie cult degli anni Novanta ideata da David Lynch e Mark Frost tornerà sui piccoli schermi con una terza stagione e l’hype cresce di giorno in giorno tra rumor, ambigui tweet e immagini rubate dal blindatissimo set.

Twinpeaks1

The rumors are not what they seem: happening again!

Dopo lunghe trattative e accesi diverbi circa il budget per il progetto stanziato dall’emittente via cavo Showtime, che aveva causato il (temporaneo) ritiro del regista e un’animata campagna di supporto a Lynch sui social network (cui si era unito il cast della serie al completo nel video Twin Peaks without David Lynch is like.. https://www.youtube.com/watch?v=BO934i9uO1c ), alcuni mesi fa è arrivata la conferma ufficiale: Twin Peaks tornerà sui piccoli schermi, e non si tratterà di un reboot, bensì di un vero e proprio sequel. A predire il ritorno dello show era stata niente meno che la celebre Laura Palmer: “ci rivedremo tra venticinque anni” aveva promesso all’agente Cooper nella red room della Loggia Nera durante l’ultimo episodio della serie, e la nuova stagione promette di non ignorare il tempo trascorso. Si tratta dunque di una coincidenza che la nuova stagione arrivi ora, a venticinque anni di distanza dal 1990, anno della messa in onda dello show durante il quale tenne incollati agli schermi oltre trenta milioni di spettatori americani? “Quando lo vedrete, lo scoprirete”, risponde Mark Frost durante un’intervista a Variety, aggiungendo che “i venticinque anni passati saranno un elemento importante del nuovo Twin Peaks”, che terrà conto inoltre degli eventi narrati nel film prequel Fuoco cammina con me diretto da David Lynch nel 1992, in parte ispirato al romanzo Il diario segreto di Laura Palmer di Jennifer Lynch.

Twinpeaks2

Che cosa è stato Twin Peaks.

Per meglio capire il fenomeno mediale scatenato dall’annuncio del ritorno della serie creata da Lynch e Frost è necessario fare un passo indietro e mettere in evidenza l’impatto che lo show ebbe al momento della sua messa in onda sulla televisione e sul pubblico di allora, del tutto impreparato di fronte a un prodotto così complesso e singolare. Lynch diede vita a una narrazione multipla e stratificata, in cui ad una trama orizzontale complessiva si affiancava una trama verticale all’interno di ciascuna puntata. Per la prima volta venne dato notevole spazio all’approfondimento psicologico di ogni personaggio e diversi generi vennero mescolati in maniera sapiente e imprevedibile: la detective story si intreccia infatti in maniera inestricabile a elementi sovrannaturali ed onirici, dando vita a un mood riconoscibile e di grande appeal intorno alla storia e ai suoi luoghi. Come ha sottolineato il critico John Powers nel suo programma radiofonico Fresh Air, trasmesso dalla National Public Radio americana, l’importanza dello show creato da Lynch e Frost risiede, oltre che nell’aver influenzato profondamente tutta la serialità successiva fino a quella contemporanea, nell’aver “rivelato le possibilità di un prodotto televisivo”, svolgendo il ruolo di pioniere nell’introduzione sui piccoli schermi di elementi di taglio cinematografico, come l’accuratezza della fotografia, del montaggio e della colonna sonora (realizzata dal compositore Angelo Badalamenti, che tornerà per la terza stagione). Lynch è stato il primo regista proveniente dal mondo del cinema a cimentarsi con un prodotto televisivo, reduce dal successo dei film The Elephant Man ( https://www.youtube.com/watch?v=2K1OmKg9A78 )  e Velluto Blu  ( https://www.youtube.com/watch?v=bWr4JvAWF20 ) , per il quale nel 1986 venne candidato all’Oscar come miglior regista.

Nonostante il calo inesorabile degli ascolti che colpì la seconda stagione, dovuto alle pressioni dell’emittente ABC affinché Lynch e Frost affrettassero la risoluzione dell’enigma centrale della narrazione (ben riassunto dal quasi abusato claim pubblicitario “chi ha ucciso Laura Palmer?”), la serie è divenuta un cult, un momento memorabile della storia della televisione che costituisce il primo incontro tra la serialità televisiva e l’autorialità di matrice cinematografica che oggi permea in maniera così evidenti i piccoli schermi.

Cosa sappiamo della terza stagione.

Twinpeaks3Prevista inizialmente per il 2016, l’uscita dello show è slittata ufficialmente al 2017 a seguito di alcune dichiarazioni rilasciate da Mark Frost durante una visita al National Baseball Hall of Fame Museum di Cooperstown, dove ha annunciato che il suo libro The secret lives of Twin Peaks uscirà nel 2016, un anno più tardi del previsto, mentre lo show debutterà l’anno seguente. Il romanzo di Frost, che dovrebbe costituire una sorta di summa degli eventi svoltisi negli ultimi venticinque anni, contribuirà a riempire i vuoti narrativi lasciati dalla seconda stagione. “La sfida per noi consiste nel tornare indietro ed alzare l’asticella al di sopra di ciò che abbiamo fatto l’ultima volta” ha dichiarato co-ideatore della serie, aggiungendo poi: “Non si tratta di un remake. La storia continua. Seguiremo quello che abbiamo seminato in passato aggiungendo nuove sfumature al mondo di Twin Peaks, sia per i vecchi fan che per quelli nuovi […]. Speriamo che questi episodi diano al pubblico tutto ciò che non ha ricevuto l’ultima volta. Ci sono molte cose che gli spettatori avrebbero voluto sapere in questi anni, e se presteranno attenzione saranno finalmente soddisfatti”.

La nuova stagione, le cui riprese sono iniziate lo scorso settembre tra North Bend (location della serie originale) e la cittadina di Snoqualmie, verrà interamente diretta da David Lynch. Gli episodi, che inizialmente avrebbero dovuto essere solamente nove, sono sono stati aumentati a diciotto; era stato il presidente di Showtime David Nevins a lanciare i primi indizi su un possibile ampliamento della durata della serie, dichiarando:

“Questa tazza di caffè dannatamente buono da parte di Mark e David è ancora più deliziosa che mai. Vale tutto il tempo di infusione in più e la tazza è ancora più grande di quanto ci aspettassimo. David dirigerà tutto… e saranno più delle nove ore originariamente annunciate”.

Twinpeaks4

Per evitare di ripetere l’errore commesso dalla ABC vent’anni fa, Showtime ha concesso carta bianca al regista, garantendogli il totale controllo dello show e delle scelte riguardanti il cast, che costituisce una delle più intriganti incognite della nuova stagione. Il ritorno di alcuni veterani dello show quali: Kyle MacLachlan (lo storico agente Dale Cooper), Sheryl Lee (Laura Palmer), Dana Ashbrook (Bobby Briggs), Sheryl Fenn (Audrey Horne), Wendy Robie (Nadine) e infine Everett McGill (Ed Hurley) è già stato confermato, generando l’entusiasmo dei fan.

Tra i volti nuovi che entrano a far parte del cast sono invece stati annunciati Robert Forster (Heroes), che andrà forse a sostituire lo sceriffo Truman interpretato originariamente da Michael Ontkean, ritiratosi dalle scene diversi anni fa, Amanda Seyfried (Mamma Mia, Padri e figlie), Balthazar Getty (Brothers & Sisters), Robert Knepper (Prison Break), Bailey Chase (Buffy – the Vampire Slayer, Saving Grace) e Jennifer Jason Leigh (prossimamente sui grandi schermi in The Hateful Eight di Quentin Tarantino), ingaggiati per ruoli ancora avvolti nel mistero. Impossibile poi non chiedersi se e come lo spirito maligno Bob interpretato dallo scomparso Frank Silva tornerà in scena; trovare un nuovo volto al personaggio poterebbe costituire una mossa azzardata vista la forza con cui si è impresso nell’immaginario collettivo, ma data la natura del personaggio è lecito aspettarsi un suo ritorno sotto la meno convenzionale delle forme.

Twinpeaks5

Un teaser-revival per ritornare tra i segreti di Twin Peaks.

Dopo aver rivoluzionato la serialità televisiva negli anni Novanta, Lynch e Frost tornano a lavorare sul piccolo schermo durante la sua nuova età dell’oro. I pochi secondi del promo https://youtu.be/5XrkLIw6DdU  rilasciato durante la première della quinta stagione di Homeland sono bastati a catapultare nuovamente il pubblico nell’intrigante universo onirico di Twin Peaks, facendo salire alle stelle le aspettative per questa nuova stagione. Non più di quindici secondi di immagini già note costituiscono tutto ciò che finora i creatori della serie hanno rilasciato ufficialmente: un teaser-revival, dunque, che ancora una volta sottolinea come i misteri che avvolgono la piccola cittadina americana siano tutt’altro che conclusi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...