Gomorra: una produzione di vera “quality tv” made in Italy

di Alessio Migliazzo

La forza di Gomorra sta nell’aver creato qualcosa di totalmente nuovo per quello che è il panorama italiano, una vera è propria prova di quality tv. Il nostro sistema tv nazionale non è abituato a prodotti del genere in termini di routine produttive, oltre che di approccio col pubblico, l’audience della tv generalista è decisamente diverso da quello della pay tv, generalmente di età inferiore e, per quanto banale possa risultare, essendo un pubblico abbonato (quindi pagante) le aspettative sono decisamente più alte.

“Per noi vuol dire offrire un prodotto apprezzabile e che venga riconosciuto come unico. Per realizzare questi prodotti Sky punta molto sulla scelta editoriale del contenuto e sul livello altissimo di produzione, perché dobbiamo offrire ai nostri abbonati, che hanno un’offerta di produzioni televisive molto ampia già da Rai e Mediaset, dei prodotti unici, di alta qualità. Ovviamente siamo molto felici del successo che ottengono, è un modo per celebrare la creatività italiana e la credibilità dei nostri prodotti.” ha detto a Repubblica il vice presidente esecutivo della programmazione di Sky Italia, Andrea Scrosati.

 photo le-riprese-di-gomorra-2-sono-gia-arrivate_zpsq4iluimx.jpg

Come afferma Maurizio Tini, produttore associato di Cattleya, in un intervista rilasciata per il libro “Tutta un’altra fiction” a cura di Massimo Scaglioni e Luca Barra: “Gomorra ha una storia particolare: i diritti e il film erano di Fandango. Noi di Cattleya, intanto, avevamo stabilito un rapporto diretto con Roberto Saviano e stavamo ragionando con lui sulla possibilità di mettere in piedi un progetto televisivo a partire da una sua storia (…) Abbiamo buttato giù una prima idea, che comprendeva il coinvolgimento di Saviano, un primo spunto per lo sviluppo. Fin dall’inizio abbiamo pensato fosse un progetto per Sky. Dal punto di vista del coinvolgimento dei partner è stato tutto molto semplificato dalla potenza mediatica del titolo e del nome di Saviano.”

È chiaro quindi che oltre il formato da quality tv della serie, il grande successo, almeno per quanto riguarda il pubblico italiano, sia dovuto anche e soprattutto alla scelta di voler raccontare qualcosa di interno al nostro paese, ma qualcosa di tremendamente reale.

Come ci spiegano Roberto Saviano e Marco D’Amore, quest’ultimo interprete del personaggio Ciro Di Marzio, in un’intervista rilasciata a Sky, la sceneggiatura di quest’opera è incentrata sulla rappresentazione del male attraverso il male, facendo in modo che ai “buoni” sia relegato un ruolo quasi del tutto marginale. Molte critiche si sono incentrate soprattutto sulla veridicità dei fatti narrati, “Gomorra è una fiction, ma il materiale è tutto attinente alla realtà, nulla di quello che è raccontato in Gomorra è fuori dalla realtà. Sono tutti eventi che sono stati riassemblati, i personaggi sono stati resi delle icone ma tutto ciò che viene narrato è reale. Continueremo seguendo questa linea, Roberto ha fatto la supervisione e ha scritto delle cose. Ci siamo addirittura trovati di fronte a dei fatti che ci sembravano esagerati e improbabili, e poi Roberto arrivava puntualmente sul set con la documentazione dicendo: “Guardate che è successo veramente, e molto peggio di come lo stiamo raccontando.” Sono parole di Fortunato Cerlino, interprete di Pietro Savastano rilasciate durante un intervista per Badtv.it

La scelta di raccontare quando il ghetto smette di essere ghetto e pompa economia vera e pulsante è una delle prerogative della serie, in relazione anche alla visione internazionale rivolta al fenomeno della camorra e della mafia, elemento che permetterà a Gomorra di diventare fino ad oggi uno dei prodotti televisivi italiani più distribuiti all’estero, grazie anche e soprattutto alla sua ricerca tecnico-artistica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...