THE AMERICANS: TORNANO IN TV LE SPIE CHE VENGONO DAL FREDDO

di Azzurra Pignotti

“Comunisti si nasce. Americani si diventa.”: con questo slogan il canale FOX di Sky lanciava lo scorso autunno la seconda stagione di The Americans.

Le spie sovietiche più amate d’America sono però già tornate sugli schermi d’oltreoceano con una terza stagione che ha debuttato lo scorso mercoledì 28 gennaio facendo registrare ascolti in linea con il successo delle passate stagioni.

[IL SEGUENTE ARTICOLO CONTIENE SPOILER SULLA SECONDA STAGIONE DELLA SERIE]

La terza stagione è stata presentata negli Stati Uniti ad ottobre, precisamente durante il New York Comic Con in cui gli interpreti protagonisti, insieme al creatore Joe Weisberg e allo showrunner Joel Fields, hanno svelato ben poco riguardo gli sviluppi della serie ma hanno confermato la presenza dei personaggi principali nella nuova stagione, affiancati dal nuovo arrivo Frank Langella.

Dutante la conferenza sono comunque trapelati dei dettagli: l’attrice russo-indiana Annet Mahendru, che nella serie interpreta Nina Sergeevna, ha infatti rivelato che il suo personaggio sopravviverà nonostante la seconda stagione si sia chiusa con il suo arresto e la deportazione in Russia.

Weisberg e Field hanno inoltre riferito che, come nelle precedenti stagioni il filo conduttore è stato il rapporto matrimoniale tra Elizabeth e Philip, nella terza stagione della serie tv l’accento verrà posto sul rapporto tra i coniugi Jennings e i due figli adolescenti, in particolare la quattordicenne Paige e sul suo eventuale reclutamento per il KGB.

L’ultima stagione si era infatti conclusa con la rivelazione che ad assassinare la famiglia di spie infiltrate amiche dei Jennings non è stato un avversario politico ma il loro figlio Jared che non gli aveva perdonato l’avergli impedito di essere reclutato a sua volta.

Allo shock della scoperta, per Elizabeth e Philip si è aggiunta la difficoltà nel dover prendere una delle decisioni più importanti della loro vita: da Mosca infatti arriva l’ordine di inizio reclutamento per una “seconda generazione” di spie, nate e cresciute sul suolo americano, e la scelta ricade sulla figlia Paige.

Nonostante il loro secco rifiuto, i due genitori sanno che non sarà facile convincere i propri superiori a desistere e che il destino della propria famiglia sarà sempre più pieno di incertezze.

Come già anticipato durante il Comic Con, già dalla prima puntata della terza stagione notiamo un cambiamento nei rapporti tra Elizabeth e Paige, ma anche nell’amicizia tra Philip e Stan e nel rapporto di quest’ultimo con la moglie.

Un altro aspetto degno di nota riguardo la prima puntata è la maggiore velocità narrativa che la distingue rispetto dalle passate stagioni, in particolare dalla prima, in cui il ritmo degli episodi era decisamente più lento e introspettivo. Con l’episodio EST Men invece entriamo subito nel vivo della missione spionistica che per questa stagione riguarderà il Medio Oriente, grazie a tradimenti, combattimenti e omicidi.

Per chi parla inglese, in questo video promozionale il team di The Americans racconta ed anticipa alcuni degli argomenti di cui sopra:

In conclusione: la hit series della FX, acclamata da critica e pubblico, punta a replicare il successo degli anni passati potendo contare sulla commistione vincente di spionaggio, amicizia, potere, relazioni familiari che si intrecciano sullo sfondo di una guerra sempre meno fredda.

Per conoscere il destino di Nina, seguire la crescita Paige e sapere se i Jennings riusciranno ad essere fedeli alla causa sovietica nonostante ciò significhi sacrificare anche la loro famiglia non ci resta che seguire le prossime puntate…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...