Mr. Nobody: in Italia? No, grazie

di Erica Benedettelli

Trentatré milioni di euro, centoventi giorni di produzione in tre paesi del mondo, sei anni di analisi prima dell’inizio delle riprese ed è ancora inedito in Italia: no, non stiamo parlando del film scandalo dell’anno, ma della pellicola più costosa della cinematografia belga, Mr. Nobody di Jaco Van Dormael, e questo è tutto dire.

Interessante, coinvolgente, estremamente fuori dagli schemi, ma… c’è un ma. L’opera presentata alla 66esima Mostra internazionale del Cinema di Venezia, nel settembre 2009, riesce ad ottenere il premio Biografilm Lancia Awards come miglior film biografico e sbanca al botteghino belga, nel gennaio 2010, raggiungendo il quarto posto dopo Avatar, Sherlock Holmes e Alvin Superstar 2. Fin qui tutto regolare vista la prova innovativa dell’opera, se non fosse che questa pellicola in Italia, dove, ripeto, è stata presentata ottenendo anche un premio, non è ancora stata doppiata.

Perché no? Proviamo a ragionarci su. L’opera, dopo aver toccato molti Paesi europei, ha raggiunto Los Angeles solo nel giugno del 2011, quindi un anno e mezzo dopo la sua uscita in Belgio, ma è stata resa disponibile al pubblico generico solo il 1 novembre 2013, tra l’altro con un divieto di visione per i ragazzi al di sotto dei 17 anni per le scene a carattere forte.

Tralasciando la poca volgarità che invece ha la pellicola, i vari divieti, che sfiorano età come 11 anni in Svezia e 12 anni in Germania, Giappone, Portogallo e Svizzera, paragonando quasi l’opera ad un terrificante film dell’orrore o di violenza estrema, le pubblicazioni, anche a distanza di molti anni, non possono che aver indotto i molti favorevoli italiani a bocciare l’entrata nelle sale.

Ovviamente, qualcuno non è d’accordo. Gli abbonati di Sky Cinema, nel 2012, diedero il via a una vera e propria petizione, anche attraverso i social network, nel tentativo di far trasmettere, nei giorni dedicati al cinema straniero, questa perla cinematografica. L’idea non ha vinto ma, considerando che i nostri “ispiratori” cinematografici d’oltreoceano hanno finalmente accettato la pellicola circa tre mesi fa, potrebbe esserci speranza anche per noi.

Dello stesso autore:
Inception, un finale aperto (o forse no)

Annunci

2 thoughts on “Mr. Nobody: in Italia? No, grazie

  1. Accidenti, Erica, mi hai convinto, devo assolutamente vederlo… ho ordinato il DVD dalla Gran Bretagna, in settimana provvedo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...