I film che non vedremo mai (purtroppo) – Pt. 1

di Cesare Cioni

La produzione di un film è un processo lungo e complesso, che non sempre va a buon fine. Dall’idea e soggetto, attraverso le fasi di sviluppo, pre-produzione, riprese, post-produzione e distribuzione, molte cose possono andare storte – o già nelle fasi iniziali ci si rende conto che l’idea è irrealizzabile, e viene abbandonata. Sono quindi molte le pellicole che purtroppo non vedremo mai sullo schermo.

Alcune sono state completate da un artista diverso da chi l’aveva intrapreso, come Artificial Intelligence di Kubrick che è diventato un film di Spielberg; altre sono diventati esse stesse oggetto di un film, come il Lost in La Mancha di Terry Gilliam.

Alcuni film sono stati girati, ma è impossibile vederli. Orson Welles aveva quasi completato The Other Side of the Wind, un’opera intrisa di sesso e violenza con John Huston, Peter Bogdanovich e Dennis Hopper, ma di cui il materiale girato è stato bloccato dalla figlia del regista; Bogdanovich ha più volte accennato alla possibilità di un completamento che però non si è mai concretizzata.

Nel 1972 Jerry Lewis diresse e interpretò The Day the Clown Cried, un film su un pagliaccio deportato dai Nazisti per aver preso in giro Hitler… il film ebbe parecchi problemi di produzione, e l’attore, che ha messo sottochiave l’unica copia esistente, per molti anni ha rifiutato di parlarne, fino all’agosto dell’anno scorso, in cui ha dichiarato che era “bad, bad, bad”. e non permetterà mai che sia proiettato: peccato, perché le poche sequenze che sono emerse di recente sono intriganti, e a me piacerebbe vederlo.

Altri non sono andati oltre lo stadio di progettazione. Kubrick inseguì per molto tempo il sogno di una biografia di Napoleone, interpretata da Jack Nicholson, che avrebbe comportato un’accurata ricostruzione delle battaglie e l’utilizzo di 50.000 comparse. Lavorò sul progetto per due anni, scrivendo la sceneggiatura e accordandosi con l’esercito rumeno che avrebbe messo a disposizione i propri soldati – ma nel 1969 la MGM, spaventata dai costi, si tirò indietro, e Kubrick passò alla Warner… per cui realizzò Arancia Meccanica e Barry Lyndon. Tutto sommato ci è andata bene, perché questi sono film fantastici. Ma se penso che ci siamo persi Jack Nicholson nei panni di Napoleone, diretto da Kubrick…

Mi dispiace molto anche non poter vedere il Kaleidoscope di Alfred Hitchcock, la storia di un culturista stupratore e serial killer vista dal punto di vista dell’assassino, che sarebbe stato il suo film più dark e innovativo: ma la MCA, spaventata dal progetto, si tirò indietro e dell’idea non resta che un’oretta di materiale girato e non sonorizzato (anche se qualche idea venne poi sfruttata per Frenzy).

Ogni fan di Marilyn Monroe conosce invece le poche sequenze girate di Something’s Got to Give, la commedia di George Cukor che l’attrice non completò mai:

Nel 1978, Russ Meyer iniziò a girare Who Killed Bambi?, che avrebbe dovuto essere una versione punk di A Hard Day’s Night, interpretata dai Sex Pistols. Dopo un giorno e mezzo di riprese, i dirigenti della Fox lessero la sceneggiatura… e ne furono talmente scioccati da sospendere la produzione e far demolire i set. Non so se sarebbe stato un film di mio gradimento: ma certo sarebbe stato interessante.

In realtà non possiamo sapere se queste opere sarebbero state memorabili, ma davvero dispiace non poter farsene un’idea, come per molti degli altri progetti elencati in una pagina dedicata all’argomento da filmcomment.
In altri casi invece gli elementi in nostro possesso mi fanno pensare che tutto sommato l’abbiamo scampata bella: concept assurdi, trame sconclusionate, produzioni scalcinate… ma, come dicevano Kipling e Billy Wilder, questa è un’altra storia, e ne parleremo la prossima volta.

Dello stesso autore:

Annunci

2 thoughts on “I film che non vedremo mai (purtroppo) – Pt. 1

  1. Pingback: I film che non vedremo mai (purtroppo) – Pt. 2 | Fuori Corso

  2. Pingback: Lascia perdere il film, guarda i titoli: Kyle Cooper | Fuori Corso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...