Le 10 cose che ti insegna il DAMS

di Roberto Cannavò

Quante cose s’imparano andando all’università? Tante, ma non sempre e solo quelle desiderate.

Oltre alle lezioni esistono delle “esperienze collaterali” capaci di trasformare in pochi mesi un agnellino in un lupo.

Nessun neoiscritto al DAMS è consapevole di quello che lo aspetta, perché oltre alla capacità di non farsi rifilare come sistemazione da fuori sede un “ampio sgabuzzino con vista sul muro e riscaldamento autonomo datato 2013 a.C.” dovrà imparare a sfoderare tutta l’autoironia di cui dispone!

– Fatto? – Vai! Muoviti a farti la doccia che Economia dei media è un libro piccolo! –

Come la fisica ha le sue leggi, la società ha le sue esigenze e noi, studenti delle Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo, che suona tanto pomposo, siamo qui per sottostare alle battute del resto degli studenti ben consapevoli che:

“Bisogna affrontare ogni giorno con un sorriso, altrimenti è un giorno perso.”

C. Chaplin

Iniziamo dunque con l’elenco delle 10 cose che, inevitabilmente, uno studente del DAMS imparerà nel corso della sua carriera universitaria e che ogni giorno gli verranno più e più volte ricordate da amici e parenti:

1. Ogni iscritto al DAMS è consapevole che al momento dell’iscrizione, da qualche parte, nel profondo, qualcosa dentro i suoi genitori è morta.

2. Qualunque cosa tu possa studiare, di qualunque ramo artistico essa sia, sarà una cosa che “tanto se mi ci metto anch’io le imparo quelle cose lì”.

3. Il mondo è convinto che tu ti stia preparando per le selezioni di Amici di Maria De Filippi e ti reputa anche scarso perché ancora non ti ha visto passare al secondo turno.

4. Nel momento stesso in cui firmi l’iscrizione, hai matematicamente perso il diritto di non ricordare il titolo di un film o il nome di un attore e devi inoltre conoscere l’intera filmografia di chiunque abbia mai girato un video in vita sua anche se con il cellulare.

5. Dopo il primo anno di reazioni ambigue imparerai a rispondere: “Io studio regia cinematografica”, che fa più figo.

6. Dopo aver preso la laurea specialistica, non avrai idea di come tenere una videocamera in mano, ma sarai assunto dalla Kimbo come membro onorario e MastroSvitatore di moka.

7. Non importa quanti film tu possa vedere nella tua vita, ci sarà sempre un film russo dimenticato da Dio che dovrai studiare.

8. Quando (e se) uscirai dall’università, saprai tutto di tutto, ma non avrai un titolo adeguato a dimostrarlo.

9. Dopo aver visto la quantità di sbocchi lavorativi che ti aspetta inizi a pensare anche tu che “DAMS e messiè è na roba francisi…”, come insegna Albanese.

10. Per lo meno potrai guardare i film trasmessi dalla Rai alle 3:30 di notte in piena estate e goderteli.

Insomma, la vita di uno studente DAMS non è di certo rose e fiori quando si incontrano neo-fisici, neo-ingegneri, neo-chirurghi e vari datori di lavoro, ma un indirizzo con tanti iscritti dovrà pure avere qualcosa di buono oltre al caffè a 40 centesimi dei distributori no? E che è!

La verità è che la libertà di potersi informare davvero su qualunque tipo di arte è troppo grande perché qualche battuta possa smontare l’entusiasmo crescente. Abbiamo imparato a essere autoironici e ce ne vantiamo!

Vediamo come i datori di lavoro ci guardino scettici quando parliamo delle nostre competenze, che stranamente sembrano valere di meno solo a causa della nostra presunta natura da punkabbestia, ma ce ne freghiamo, perché se c’è una cosa che ci ha insegnato l’arte in questi anni, è proprio che solo mettendosi in discussione si ha la possibilità di superarsi.

E quindi per terminare quest’articolo, tanto ironico quanto serio citerò una delle tante arti di cui mi sono innamorato.

“Neolaureati! Qual è il vostro mestiere!?”

Annunci

2 thoughts on “Le 10 cose che ti insegna il DAMS

  1. Pingback: Non è Hollywood: il cinema cinese | Fuori Corso

  2. Pingback: Daniel Radcliffe vs Robin Williams, And the winner is… | Fuori Corso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...