Barbie Xanax vs Quelli del DAMS

di Antonino Ingrà

Ci sono film il cui trailer è capace di toglierti il fiato. Già dalle prime sequenze ti viene voglia di correre al cinema o di acquistarne il DVD. Esistono trailer di questa portata, capaci di sorprenderti e creare stupore. E poi, c’è Quelli del DAMS – Il film.
Ironia a parte, in questo post la mia attenzione sarà rivolta ad una polemica nata sul Web e a una serie di dinamiche che si sono innescate, per ragionare sulle dinamiche di Internet e su come un prodotto audiovisivo ottiene – o non ottiene – visualizzazioni.

Ma andiamo con ordine. Il progetto di Quelli del DAMS nasce nell’Università di Bologna, nell’ambito degli insegnamenti di Elementi di Sceneggiatura e di Regia del corso di laurea magistrale in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale.
La storia si concentra su sei studenti del DAMS che vengono chiamati per far parte della giuria popolare al Bellaria Film Festival. Inizia così un viaggio dove Ilaria, Elena, Martina, Lorenzo, Brando e Ugo vivranno i retroscena del festival e, oltre al piacere delle visioni, impareranno a conoscersi, acquisendo nuove consapevolezze.

Diretto da Paolo Angelini, Quelli del DAMS – Il Film inizia ad essere sponsorizzato sulla rete nel maggio del 2012. Cominciano a circolare le prime voci, vengono caricati su Youtube alcuni video-ritratti dei protagonisti e il trailer, creando tanta curiosità.
Tutto questo attira l’attenzione di Barbie Xanax, nota web celebrity – messa al corrente del film da un altro youtuber, il bolognese Just Luke.

Barbie Xanax, presente sul web dal 2008 con ben 3 canali YouTube, un blog, un account Twitter, e una pagina Facebook, si è guadagnata un gran numero di followers grazie al suo modo di esprimersi e al suo carisma. All’inizio nota come una Scene Queen italiana, ha cambiato spesso look e tematiche trattate nei propri video. Oggi si dedica soprattutto alla critica di film e libri. Dettaglio da tenere presente: Barbie Xanax è inoltre stata una studentessa del DAMS e viene seguita e ascoltata perché si è guadagnata nel tempo la fiducia di chi la segue.

Torniamo a Quelli del DAMS. La vlogger ha diffuso un video in cui attacca il film sui sei damsiani dopo aver visto semplicemente il trailer. Le sue accuse sono quelle di aver creato un film scadente, quasi imbarazzante. E che i protagonisti, oltre a non avere una dizione perfetta, sono troppo stereotipati.
Ora, spostiamoci per un attimo sulle visualizzazioni. Barbie Xanax raggiunge in media 2.000 views per ogni video caricato, arrivando in alcuni casi fino a 300.000. Nei due video di attacco al film – qui il secondo video – ha raggiunto 6.000 visualizzazioni. Più o meno lo stesso numero del trailer di Quelli del DAMS. Con questi dati mi viene da pensare che chi ha visto un video ha guardato anche l’altro.

Qualche mese dopo, però, è stato caricato sullo stesso canale il film per intero, e le visualizzazioni raggiunte sono state 3.000, la metà degli altri video citati. Così, come anche i commenti sotto il video sono stati davvero pochi. Premettendo che un video di breve durata, sul web, spaventa meno il pubblico e ottiene più facilmente visualizzazioni, cos’è successo? La risposta potrebbe essere che Barbie Xanax non ha fatto un altro video sul film intero. Non ha incoraggiato i suoi followers, anche questa volta, a dare un’occhiata.

Tra Quelli del DAMS e Barbie Xanax c’è stata una sorta di pubblicità reciproca, un po’ come se fossero l’una il collegamento ipertestuale dell’altro. Chi si sarà messo alla ricerca del film su YouTube sarà sicuramente capitato sul canale della Xanax. Viceversa, lei ha invitato gran parte del suo pubblico a dare uno sguardo al trailer del film. Questo salta subito agli occhi guardando i commenti sotto al video: una serie di insulti.

A prescindere dalle parole della Xanax, il trailer probabilmente non sarebbe piaciuto lo stesso, ma dubito che si sarebbero accumulati tutti questi commenti negativi. Non perché il pubblico del web sia stupido o non sappia essere obiettivo. Piuttosto perché tende a fidarsi maggiormente di chi segue/stima e quindi a prenderne le parti, cosa che succede nel caso Xanax-Quelli del DAMS.
Il film di Angelini punta i riflettori su una realtà, su ‘alcuni’ del DAMS. Stereotipati forse, ma volente o nolente, riconosco nelle caratteristiche dei sei protagonisti le personalità che ho incontrato durante la mia carriera universitaria. Io mi sono riconosciuto e – la Xanax mi odierà – riconosco anche lei, in parte. Gli studenti del DAMS sono così. Con delle eccezioni, certo. Ma in generale, sono proprio così.

Annunci

3 thoughts on “Barbie Xanax vs Quelli del DAMS

  1. Barbie Xanax è un po’ ciò che hanno fatto gli esseri umani con gli americani: un misto di aberrazioni di culture di tutto il mondo. Lo schifo, l’ignoranza che apre bocca e parla senza nesso.

    • Ciao Alberto, ognuno si costruisce la propria opinione sugli altri. Barbie Xanax sta dimostrando di saper argomentare bene i suoi punti di vista, soprattutto per quanto riguarda i film. Poi fa anche video molto leggeri ma è proprio youtube a permettere questa libertà: non costringe a essere legati a un format. Ora, può piacere o non piacere, ma non c’è mica bisogno di offenderla, no? Piuttosto avrei apprezzato una tua opinione sul film ‘Quelli del DAMS’: non sei d’accordo con Barbie Xanax perché…?

      • “Io non parlo di cose che non conosco”

        Ti rispondo così: se Barbie Xanax mi dicesse che l’acqua è un liquido, avrei dei dubbi.

        Non potendo dire nulla sul film (non perchè non l’ho visto, anzi, perchè semplicemente non ne sento il diritto alcuno di poter giudicare qualcosa non essendo nè l’autore nè un critico) ho potuto solo apprezzare la pellicola in chiave umanistica: sono uno studente del Dass, mi ritrovo parecchio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...